Manifestazione di solidarietà con gli “Amici delle Missioni” all’AIAS di Acireale

Si è svolta stamane al Centro di Riabilitazione AIAS di Acireale una Tombola di beneficenza insieme agli “Amici delle Missioni”, associazione presente ad Acireale e che da venti anni opera in Guinea Bissau, nei villaggi di Bula, San Vincente ed altri villaggi minori. Una mattinata per la solidarietà che impegna in maniera significativa il Centro AIAS e i suoi assistiti e che trova nell’amico solidale da tanti anni, il Diacono Sebastiano Genco, un propulsore vero del bene rappresentato dalla solidarietà diffusa. Una mattinata dedicata al gioco della Tombola che ha permesso di rinsaldare una vera amicizia e collaborazione nel migliorare la qualità della vita delle popolazioni africane. La sezione acese dell’AIAS ha negli anni contribuito alla costruzione ed attivazione di un pozzo in Guinea Bissau ed inoltre realizza una ”Adozione a distanza” di una ragazza del Villaggio di Bula, che impegna la Sezione AIAS di Acireale in maniera continuativa nel tempo ed efficace nella sostanza della solidarietà diffusa e piena. Presente alla manifestazione ludica e ricreativa della Tombola anche Melania Raciti, dell’Associazione “Amici delle Missioni”, che ha scambiato con i nostri assistiti suggestioni, parole, affetto e storie dei villaggi della Guinea Bissau.

Il Presidente della Sezione AIAS di Acireale, dott. Armando Sorbello, con il Consiglio Direttivo al completo, la direzione Sanitaria e gli operatori professionali del Centro, ha lanciato una idea/progetto, un ponte ulteriore di azioni di solidarietà attraverso la dotazione di ausili speciali per bambini disabili della Guinea Bissau, un ulteriore tassello che ci permette di poter affermare quanto un bene solidale, quale una protesi o un dispositivo utile a superare un ostacolo rappresentino efficacemente il bene comune e l’attenzione per tutte quelle persone, e sono tante, che non dispongono in maniera continua ed efficace di attenzioni mirate con l’obiettivo di abbattere i muri e costruire ponti: di attenzione per il diverso, per l’autonomia piena intesa anche come diritto individuale e familiare, di fratellanza, di gioia e di un sorriso “contagioso”, nel volto della bambina, ormai cresciuta di molto, che avevamo “adottato a distanza” che possiamo scorgere ancora in una gigantografia presente nella sezione.

CONCERTO DI NATALE ALL’AIAS

Oggi 21 Dicembre 2017 presso l’A.I.A.S. Sezione di Acireale nel nuovo Centro Polifunzionale da poco inaugurato, l’Istituto Comprensivo “Paolo Vasta” di Acireale ha voluto regalare ai ragazzi e ai dipendenti un momento di condivisione attraverso un Concerto di Natale.

L’esecuzione musicale è stata preceduta dai saluti del dott. Armando Sorbello, Presidente dell’ A.I.A.S. Sezione di Acireale, che ha ricordato ai presenti che ogni “esibizione equivale ad un gesto d’amore che si concretizza nella capacità di sapersi donare agli altri”.

Dopo i saluti del dott. Sorbello, la Preside dell’Istituto Comprensivo Prof.ssa Nunziata Di Vincenzo ha ringraziato per l’ospitalità che si esprime oggi più che mai nella bellezza del nuovo teatro, ed ha voluto sottolineare che la scuola non è un mondo a sé ma deve sapersi integrare ed interagire con il territorio di cui fa parte: la scuola, ha continuato la Dirigente scolastica, ha il compito di insegnare ai nostri ragazzi a Riconoscere – Accogliere – Accettare il mondo che li circonda.

Successivamente è avvenuto uno scambio di doni fra i ragazzi e l’Istituto: il Presidente ha donato un manufatto artigianale realizzato presso i laboratori artistici del Centro in ricordo del Cinquantesimo Anniversario della fondazione dell’A.I.A.S. che ricorre quest’anno e gli allievi del “Paolo Vasta” hanno donato un bellissimo quadro realizzato da loro stessi che raffigura le 4 stagioni.

Il Concerto di Natale, eseguito magistralmente dagli allievi della scuola acese, ha abbracciato un vasto repertorio: sono stati eseguiti brani della nostra tradizione natalizia siciliana a canzoni di fama internazionale che hanno coinvolto, rallegrato e fatto gioire i nostri Assistiti e dipendenti.

Alla fine del Concerto il Direttore Sanitario la dott.ssa Antonia Guarriera ha voluto ringraziare, in primo luogo le docenti Prof.ssa Lizio, Prof.ssa D’amico e la Prof.ssa Spinella, che hanno preparato i ragazzi per questo momento indimenticabile, ricordando che l’A.I.A.S. ha come prima vocazione quella di vivere il lavoro come una grande famiglia e per tale motivo accoglie sempre con gioia nuove e feconde iniziative.

L’A.I.A.S. ringrazia l’Istituto Comprensivo “Paolo Vasta” per questo momento di festa, che i suoi allievi supportati dai loro Insegnati e dalla Preside hanno generosamente regalato a tutti i presenti.

Inaugurazione del Centro Convegni intitolato ad Alice Anderhub

DOMENICA 23 NOVEMBRE 2017, ORE 16.00
INAUGURAZIONE DELLA SALA CONVEGNI “ALICE ANDERHUB”
AIAS Acireale – Via Lazzaretto, 65
Un ampio e moderno spazio, che verrà utilizzato come centro convegni, sala teatrale e locale espositivo a disposizione degli Assistiti e di tutta la Città.

Il taglio del nastro e la benedizione che verrà impartita dal Vescovo della Diocesi di Acireale, Mons. Antonino Raspanti, rappresentano un momento importante per l’intera Città e per la nostra Sezione, che festeggia Cinquant’anni di attività in favore dei disabili e delle loro famiglie.

Programma 50° Anniversario A.I.A.S. Acireale

L’AIAS di Acireale compie Cinquant’anni. Un tempo lungo, scandito dalle conquiste delle famiglie per dare ai propri figli disabili tutte le cure, l’assistenza e l’amore possibili.
Un tempo contraddistinto da tanti traguardi raggiunti dalla Sezione AIAS, che nei Centri di Acireale, Giarre e Randazzo offre prestazioni riabilitative per oltre 900 Assistiti, cui vengono inoltre garantite attività di integrazione sociale, iniziative di formazione, inserimento
scolastico e lavorativo.

Per festeggiare questo speciale compleanno, l’AIAS ha organizzato numerosi eventi per gli Assistiti, i familiari, gli operatori e i volontari dell’Associazione, e momenti di incontro con le Istituzioni territoriali e con i professionisti della riabilitazione.

9-11 Giugno 2017 – Mostra al Centro Commerciale “Il Ciclope”
Esposizione dei lavori artigianali realizzati dagli Assistiti nei laboratori dell’AIAS

Sabato 2 Settembre 2017 – Serata conviviale con i dipendenti e professionisti dell’AIAS
Un’occasione per rinsaldare i legami lavorativi e affettivi tra i lavoratori dei tre Centri AIAS

DOMENICA 29 OTTOBRE 2017, ORE 10.00
INAUGURAZIONE DELLA SALA CONVEGNI “ALICE ANDERHUB”
AIAS Acireale – Via Lazzaretto, 65
Un ampio e moderno spazio, che verrà utilizzato come centro convegni, sala teatrale e locale espositivo a disposizione degli Assistiti e di tutta la Città

LUNEDI’ 27 NOVEMBRE 2017, ORE 9.00
“UNA FRAGILE ARMONIA”, CONVEGNO SCIENTIFICO SULLA MALATTIA DI PARKINSON
Sala Convegni “Alice Anderhub” – Via Lazzaretto, 65
Nell’ambito delle iniziative sulla giornata nazionale del Parkinson, un incontro scientifico di altissimo livello, accreditato ECM, con illustri specialisti di fama internazionale

DICEMBRE 2017
TAGLIO DEL NASTRO NUOVO CENTRO AIAS DI GIARRE
Macchia di Giarre
L’anno del Cinquantesimo dell’AIAS si chiuderà in bellezza, con l’inaugurazione della nuova, modernissima struttura di Giarre che sostituirà l’attuale Centro riabilitativo di via Regina Pacis.

“UNA FRAGILE ARMONIA”, CONVEGNO SCIENTIFICO SULLA MALATTIA DI PARKINSON

Nell’ambito delle iniziative sulla giornata nazionale del Parkinson, un incontro scientifico di altissimo livello, accreditato ECM, con illustri specialisti di fama internazionale.

Per registrarsi al convegno clicca qui.

PROGRAMMA: 

8:00-8:45 Registrazione dei partecipanti

8:45-9:00 Il Cinquantennale dell’AIAS: programmi e progetti
Ing. Francesco Lo Trovato
Presidente d’Onore AIAS Nazionale
Dott. Armando Sorbello
Presidente Sezione AIAS di Acireale

Prima Sessione / Esperienze a confronto
Moderatore: Francesco Nicoletti
9:00-9:15 Apertura dei lavori del Convegno
9:15-10:15  Condivisione di un percorso terapeutico riabilitativo
Francesco Basile, Giuseppe Giammanco Franco Luca, Marco Ciriacono, Giuseppe Murolo

Seconda Sessione / La Malattia di Parkinson: focus
Moderatore: Francesco Nicoletti
10:15-11:15 La Malattia di Parkinson: aspetti clinico-diagnostici e terapeutici
Ioannis Ugo Isaias
11:15–12:15 Le basi scientifiche della riabilitazione del Parkinson
Giuseppe Frazzitta
12:15 – 13:00 Il Piano Nazionale Cronicità: un modello di rete per il Parkinson
Mario Zappia

13:00 – 14:00 LUNCH

Terza Sessione / Tavola rotonda
Moderatore: Giuseppe Greco
14:00 – 15:00 Gestione multidisciplinare degli interventi terapeutico-riabilitativi del Parkinson
Placido Bramanti, Angelo Aliquò Rosario Fiolo, Filippa Piazzese, Andrea Supporta

Quarta Sessione / La Malattia di Parkinson: la questione cognitiva
Moderatore: Giuseppe Greco
15:00–16:15 Il Protocollo di valutazione UPDRS: la prospettiva delle neuroscienze cognitive
Rita Giammona, Concetta Alessia Scuderi
strong>Il percorso riabilitativo AIAS
Roberta Percolla, Georgia Prestifilippo, Valentina La Magna
16:15–16:30 Discussione
16:30–17:00 Take home Messages
Armando Sorbello, Antonia Guarriera
17:00–17:30 Conclusione dei lavori e compilazione questionario ECM

Scarica il Pieghevole col Programma

L’AIAS DI ACIREALE IN GITA A CALTAGIRONE: UN ITINERARIO RICREATIVO, CULTURALE E RELIGIOSO

All’appuntamento si sono presentati tutti puntualissimi: alle 8.30 del mattino del primo di giugno un nutrito gruppo di  assistiti del Centro di Riabilitazione  Neuropsicomotoria  AIAS della Sezione  di Acireale (Ct), accompagnato dai loro familiari, era già riunito,  pronto a partire per l’attesissima gita nella splendida e rinomata cittadina di Caltagirone.

Dopo il viaggio di andata, tra canzoncine e  risate, finalmente l’arrivo nella città calatina e, subito accolti dalla guida della associazione “Amici del Favo”, il signor Francesco, i turisti dell’AIAS hanno avuto la possibilità di conoscere tante particolarità di Caltagirone.

La gita è iniziata con una piacevole passeggiata  per le vie del centro storico,  quindi la   visita ai presepi artistici, ai monumenti e alle mostre di particolare importanza storico-culturale del territorio, tra cui L’Infiorata, allestita  lungo la famosa  scalinata, con i suoi 142 gradini ornati da maioliche, piante e fiori, in omaggio alla patrona di Caltagirone “La Madonna di Condomini”.

Ha concluso la  mattinata un momento di shopping rivolto all’acquisto delle pregiate ceramiche, ormai esportate in tutto il mondo.

Il gruppo AIAS ha poi proseguito il cammino raggiungendo, in autobus, l’Agriturismo “Colle San Mauro”, una elegante location immersa tra verdi uliveti e vigneti, dove si è consumato un ottimo pranzo  tra entusiasmo e  convivialità.

Un breve ma intenso pellegrinaggio ha caratterizzato il primo pomeriggio, con l’attraversamento della Porta Santa presso il Santuario della Madonna del Ponte.

I partecipanti, raccolti in un momento di preghiera e riflessione, hanno potuto bere  l’acqua benedetta dall’antica fonte dell’apparizione della Madonna, oggi inglobata all’interno di una cappelletta, presente nel Santuario.

Al termine della splendida giornata, infine, il giro turistico in trenino che ha attraversato la città facendo apprezzare ai partecipanti il Parco di Villa Patti, il palazzo Lambertini di San Marco e  le vie più caratteristiche sotto il profilo storico e artistico. Indiscutibile il valore educativo-formativo di questa gita d’istruzione, soprattutto sul piano culturale ma anche della coesione e dell’affiatamento del gruppo, dell’aggregazione  e della socializzazione.

La Sezione acese dell’AIAS ha da sempre incoraggiato queste iniziative a carattere ricreativo-culturale, facendosi promotrice della programmazione e della organizzazione accurata di tali eventi, accomunati dalla volontà di voler offrire, ai propri Assistiti ed alle loro famiglie, occasioni privilegiate di socialità, opportunità    sempre nuove d’integrazione  e di inclusione sociale. “E’ stata una bellissima giornata, di pieno coinvolgimento e, in una prospettiva più ampia, di condivisone e arricchimento personale – ha detto il Presidente dell’AIAS di Acireale, Armando Sorbello – Queste occasioni sono importanti, inoltre, perché permettono ai nostri Assistiti e alle loro famiglie di uscire dalla routine quotidiana e di vivere momenti di assoluta spensieratezza e divertimento”.